Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Forse la richiesta di riti alternativi per l'ex senatore

Riciclaggio Fastweb: giudizio immediato per Di Girolamo ed altri 39


Riciclaggio Fastweb: giudizio immediato per Di Girolamo ed altri 39
30/08/2010, 15:08

ROMA - SI aggiungono altri due nomi eccellenti al processo per rito immediato che si terrà il prossimo 2 novembre sul riciclaggio di oltre 2 miliardi di euro e che vede imputati tra gli altri l'ex amministratore delegato di Fastweb, Silvio Scaglia. I due nomi eccellenti sono quelli dell'ex senatore Nicola Di Girolamo e quello di Marco Toseroni, ex collaboratore di Gennaro Mokbel, una delle menti dell'operazione criminale e rinviato anche lui a giudizio il prossimo 2 novembre. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione per delinquere transnazionale pluriaggravata finalizzata al riciclaggio all'intestazione fittizia di beni, evasione fiscale, reinvestimento di proventi illeciti. Ma Di Girolamo dovrebbe rispondere anche dei reati collegati alla sua elezione al Senato in un collegio estero, frutto di imbrogli e truffe concordate con altri imputati legati alla 'ndrangheta.
Per questo non è escluso che l'ex senatore chieda di procedersi con il rito abbreviato, per poter godere di uno sconto di pena, in caso di condanna.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©