Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Riciclaggio, fermato l'ex consulente Finmeccanica Lorenzo Cola


Riciclaggio, fermato l'ex consulente Finmeccanica Lorenzo Cola
08/07/2010, 20:07

ROMA - E' stato arrestato nella giornata odierna Lorenzo Cola, ex consulente Finmeccanica ed accusato di riciclaggio di denaro sporco nella maxi-inchiesta che ha coinvolto Fastweb e Telecom Italia Sparkle. L'arresto, per la precisione, è stato effettuato nel pomeriggio dai carabinieri del Ros su ordine dei pm di Roma che indagano sul maxi riciclaggio di 2 miliardi di euro.
In particolare, Cola, è stato fermato in seguito agli sviluppi del filone d'inchiesta collegato all'affare Digint; ovvero, come si legge anche Liberonews, all'acquisto del controllo della società partecipata al 49% da parte della Finmeccanica del gruppo di affari che faceva capo all'imprenditore campano Gennaro Mokbel. All'interno della misura d'arresto si fa esplicito riferimento ad un movimento di denaro pari a circa 8 milioni di euro. I contanti sarebbero stati trasferiti da un conto di Hong Kong e Singapore prima a quelli di San Marino intestati a Marco Iannilli e, infine, all'interno di una banca Svizzera. Il gruppo, composto proprio da Cola, Mokbel, Iannilli e Toseroni, avrebbe usato quei soldi per acquisire quote della società Digint. Come pare abbiano appurato gli inquirenti, però, l'intera operazione sarebbe venuta a costare non più di un milione di euro; con i 7 rimanenti divisi successivamente tra gli indagati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©