Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RICORSO DELLO STATO PER NON PAGARE I RISARCIMENTI PER IL G8


RICORSO DELLO STATO PER NON PAGARE I RISARCIMENTI PER IL G8
27/01/2009, 11:01

L'Avvocatura dello Stato ha presentato ricorso contro il pagamento dei risarcimento danni per le persone brutalizzate dalla polizia durante il G8 di Genova nel luglio 2001. Superfluo presentarlo per la parte delle condanne penali, visto che i reati sono stati contestati dai PM nella misura minima, in modo da mandare tutto in prescrizione molto rapidamente; ma restava il problema dei 2 milioni di euro che gli imputati condannati, in solido con i rispettivi ministeri, dovevano pagare alle persone ingiustamente ed immotivatamente picchiate. E così, l'Avvocatura dello Stato - che durante il processo aveva chiesto scusa alle parti offese e aveva parlato esplicitamente di tortura - fa dietrofront, rifiutandosi di pagare e facendo ricorso, appunto.

Il problema resta lo stesso: quanto tempo dovranno aspettare i ragazzi bastonati a sangue, fino ad avere ossa rotte, prima di essere risarciti? Intanto tutti i cpolpevoli sono liberi, felici e promossi di grado.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©