Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' stato necessario l'intervento della Polizia

Ricovero obbligato per 16enne videogiochi-dipendente


Ricovero obbligato per 16enne videogiochi-dipendente
07/07/2010, 16:07

LAVAGNA (GENOVA) - Un 16enne di Lavagna, comune in provincia di Genova, è stato ricoverato per un TSO (Trattameno Sanitario Obbligatorio) per svincolarlo dalla sua dipendenza dai videogiochi. Infatti, secondo quanto scritto sul referto al momento del ricovero, il ragazzo soffre di "gravi anaomalie comportamentali" legate alla "dipendenza da PC". Infatti pare che il 16enne passasse l'intera giornata davanti al PC, impegnato nei giochi di ruolo fatti con altre persone tramite Internet, e che non volesse lasciare la postazione per nessun motivo. Al punto che diventava aggressivo se qualcuno provava a farlo alzare da lì o a spegnere il PC.
Per questo i genitori hanno chiesto l'aiuto di una psicologa, che ha chiesto di Tso, per realizzare il quale sono intervenuti prima i vigili e poi, data la necessità di usare maniere energiche, anche i poliziotti del vicino commissariato. E di forza ce n'è stato bisogno, dato che il ragazzo si aggrappava con tutte le sue forze al tavolo del Pc e non voleva staccarsene, in preda ad una vera e propria crisi isterica.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©