Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ex commissario indagato per concorso in truffa

Rifiuti, anche Bertolaso nel mirino della 'Rompiballe'


Rifiuti, anche Bertolaso nel mirino della 'Rompiballe'
04/02/2009, 18:02

Compare anche Guido Bertolaso, attuale sottosegretario alla Protezione civile ed ex commissario ai rifiuti, tra gli indagati dell’inchiesta Rompiballe, uno dei più complessi filoni di indagine sul disastro rifiuti a Napoli, dopo il rinvio a giudizio degli imputati coinvolti nel blitz della scorsa primavera. L’accusa è di concorso in truffa per lo smaltimento dei rifiuti.

Gli indagati
Nello stralcio sono presenti anche il prefetto di Napoli, Alessandro Pansa, e altri cinque indagati, l’ex commissario Corrado Catenacci, l’ex dirigente del commissariato Ciro Turiello, l’ex subcommissario Claudio De Biasio, Enrico Pellegrino e Armando Cattaneo, rispettivamente dirigenti Fibe e Impregilo. A firmare lo stralcio, lo scorso 29 luglio, il procuratore Giovandomenico Lepre, con un’iniziativa finita dinanzi al Consiglio giudiziario e al Csm. “Questa è una vicenda, - hanno così motivato i pm la richiesta di rinvio a giudizio nello scorso ottobre, - che se non fosse stata scoperta avrebbe portato a un nuovo e più grave disastro ambientale”.

Le accuse
Secondo l’accusa, ci sarebbe stata continuità nella politica adottata dal commissario antimmondizia, un vero e proprio ‘credo’ da seguire per calmare da una parte l’opinione pubblica, dall’altra ottenere avanzamenti di carriera. Dal 2005 al 2008 l’ordine pare sia stato “tacere e far credere”, anzi, “agire come se tutto andasse secondo le regole”, in modo da evitare interessamenti pericolosi da parte della polizia giudiziaria. 

Bertolaso dimettiti
Sull’argomento il Vice Segretario Nazionale Vicario del Movimento Idea Sociale con Rauti e Presidente dell’Associazione Vento del Sud Raffaele Bruno ha dichiarato: “E’ grave il fatto che il sottosegretario all'emergenza rifiuti e capo della Protezione Civile Guido Bertolaso risulti indagato dalla procura di Napoli nell'ambito dell'inchiesta denominata 'Rompiballe', nella quale sono già stati rinviati a giudizio 25 persone, tra cui l'ex vice capo del Dipartimento Marta Di Gennaro. L'iscrizione nel registro degli indagati risalirebbe a poco dopo gli arresti delle 25 persone avvenuti nella primavera dello scorso anno nell'ambito dell'indagine condotta dai pm Giuseppe Noviello e Paolo Sirleo. La posizione di Bertolaso, secondo quanto si apprende, sarebbe riunita a quella degli altri indagati che sono stati stralciati dal fascicolo principale e sarebbe prevista nei prossimi giorni la conclusione dell'indagine stralcio, affidata al pm De Marco. Chiedo le immediate dimissioni di Bertolaso, già in conflitto d’interesse per i due ruoli di capo della protezione civile, in virtù del quale doveva difendere l’ambiente e quello di sottosegretario ai rifiuti che lo porta ad avallare disastri ambientali come quello che si sta consumando nelle cave di Chiaiano”.

     


 

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©