Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Emergenza bis (?), Napoli ancora invasa dall’immondizia

Rifiuti, Bertolaso: “Normalità in cinque giorni”


.

Rifiuti, Bertolaso: “Normalità in cinque giorni”
26/10/2010, 18:10

NAPOLI - Cinque giorni per far tornare le strade di Napoli alla normalità: è il tempo massimo che Guido Bertolaso e l’assessore Giacomelli si sono prefissati per ripulire la città dalle montagne di spazzatura. Anche la scorsa notte le strade erano invase da rifiuti di ogni genere, nonostante il conferimento dei primi cumuli nelle discariche di Chiaiano e Tufino. La zona occidentale, ma anche il centro e la periferia nord le aree maggiormente flagellate dall’emergenza in atto. Via Salvator Rosa, via Foria, corso Vittorio Emanuele e parte di Fuorigrotta: strade-pattumiera dove la gente è costretta a pericolose gimcane per scansare i sacchetti che ostruiscono i marciapiedi. Una situazione resa ancora più drammatica dalla penuria di mezzi che mette i bastoni tra le ruote agli operatori Asìa. Gli auto compattatori dati alle fiamme durante le rivolte di Terzigno hanno di fatto rallentato anche gli interventi straordinari per rimuovere la spazzatura dalle strade. Restano duemila tonnellate da conferire nelle cave per dichiarare la città fuori dal caos, ma l’amministratore delegato Asìa, Daniele Fortini, lancia l’allarme: il Natale dei napoletani, con molta probabilità, sarà cadenzato da una nuova crisi che ricoprirà le strade di spazzatura.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©