Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aleggia il rischio di una nuova emergenza

Rifiuti, blocco al trasferimento in Germania

L’ Olanda “ultima spiaggia” per risalire la china

.

Rifiuti, blocco al trasferimento in Germania
31/08/2011, 13:08

NAPOLI – La questione rifiuti a Napoli sembra ormai assumere le sembianze di una tele novelas più che di un grave problema da risolvere, infatti tra blocchi, partenze di piani straordinari o ordinari, conferimenti in altre province o regioni e false partenze via mare la munnezza nella nostra città è un cane che si morde la coda. L’ultima mazzolata arriva dal blocco della partenza delle navi che dovrebbero portare i nostri rifiuti, per la precisione quelli presenti nello Stir di Caivano, in Germania. Ed è proprio questa che pone un veto sul trasferimento in quanto le autorità del Land di Brema fanno sapere che l’ Hwg non può smaltire la frazione di umido ammassata nello stir e che l’ unica soluzione per questa è la discarica, soluzione non compatibile con le direttive tedesche. Ma la problematica non sembra essere solo di natura burocratica in quanto dagli stir campani escono due tipi di rifiuti , la frazione secca che viene in gran parte bruciata nel termovalorizzatore di Acerra e quella umida che finisce in discarica. Ed è proprio questa la frazione che nessuno vuole. Parallelamente si lavora alla soluzione “trasferimento in Olanda”, sembra che le prime spedizioni via mare dovrebbero iniziare a fine mese e conferire nel paese dei mulini a vento le eco balle contenenti i rifiuti triturati e non separati come avviene solitamente. Contemporaneamente si accelera sulla completamento dei lavori del sito di via Brin dove i rifiuti non verranno lavorati come avviene negli altri siti e come stabilito in un primo momento, ma verranno solamente stoccati in attesa di essere caricati sulle navi per il trasferimento.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Cosa si aspetta dall'esecutivo di Palazzo San Giacomo?