Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Covatta: Siamo tutti Terzignesi e Boschesi

Rifiuti, Bonelli (Verdi), Maroni non si azzardi a far caricare mamme e papà a Terzigno


Rifiuti, Bonelli (Verdi), Maroni non si azzardi a far caricare mamme e papà a Terzigno
25/10/2010, 19:10

"Il ministro degli Interni Roberto Maroni non si azzardi a far caricare i papà e le mamme di Terzigno che stanno lottando pacificamente per la propria salute: quella di Terzigno è una protesta di cittadini a cui la politica, colpevolmente, non ha saputo o non ha voluto dare risposte". Lo ha dichiarato il Presidente nazionale dei Verdi per la Costituente ecologista Angelo Bonelli che oggi insieme a Giobbe Covatta al Commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e ai cittadini di Terzigno ha effettuato un sopralluogo su un lago di 'monnezza' nei pressi di Terzigno.

"Siamo tutti Terzignesi e Boschesi" ha detto Giobbe Covatta, da sempre impegnato nelle lotte per la tutela della salute e dell'ambiente, fra gli applausi dei cittadini. Il comico, poi, ha usato l'ironia nei confronti del Maroni che questa mattina aveva preannunciato il pugno di ferro nei confronti dei dimostranti: rivolgendosi ad una bambina di 6 anni, infatti, Covatta ha detto "ecco, siamo in presenza di una pericolosa camorrista...".

"La polizia ha tutti gli strumenti per isolare i violenti e arrestarli: Maroni deve sapere che è pronto ad usare la forza contro donne e mamme che nella loro protesta per la salute sventolavano i rosari - ha proseguito Bonelli -. Alla Lega che è pronta al pugno di ferro contro i cittadini di Terzigno ricordiamo che molti dei veleni che oggi sono in Campania sono arrivati dalle industrie del nord".

"Siamo in presenza di un tentativo di disinformazione senza precedenti sulla vicenda di Terzigno e sull'emergenza campana - conclude Bonelli -. Disinformazione voluta da chi per anni ha avuto pieni poteri sul ciclo dei rifiuti e non ha fatto nulla per risolvere il problema ma ha semplicemente spostato la 'monnezza' dalle strade di Napoli nel cratere del Vesuvio. E' sconvolgente che i prelievi annunciati da Bertolaso per verificare i livelli di inquinamento siano in corso senza la presenza ed il controllo dei sindaci e dei cittadini".

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©