Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"L'emergenza mai chiusa anzi nascosta alle telecamere"

Rifiuti: Bonelli (Verdi), su emergenza Campania Prestigiacomo come Alice in paese meraviglie


Rifiuti: Bonelli (Verdi), su emergenza Campania Prestigiacomo come Alice in paese meraviglie
02/12/2010, 18:12

"Le dichiarazioni del ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo sull'emergenza rifiuti in Campania sono incredibili. Sembra che il ministro dell'Ambiente sia Alice nel paese delle meraviglie che racconta una una favola che i cittadini campani sanno bene non essere vera". Lo dichiara il Presidente nazionale dei verdi Angelo Bonelli che aggiunge: "Il ministro dice che l'emergenza rifiuti si è chiusa 12 mesi fa' dopo 14 anni? Bene è evidente che l'emergenza non si è mai chiusa e che l'unica cosa fatta dal governo Berlusconi è stata quella di far sparire la monnezza dalle tv lasciandoli per le strade".
"E' sconcertante poi che il ministro continui a spacciare per soluzione i termovalorizzatori: è ormai evidente non solo che il termovalorizzatore di Acerra non è servito a risolvere il problema ma che ha aggravato la situazione dell'inquinamento. Invece che continuare con la politica degli spot e degli annunci il governo e la Prestigiacomo si occupino di far crescere i livelli di differenziata e di intervenire sugli impianti ex CrR che potrebbero essere facilmente riconvertiti in per il TmB (trattamento meccanico biologico per lo smaltimento dei rifiuti e la produzione di biogas". "In realtà negli ultimi anni il governo Berlusconi non ha fatto nulla. Nemmeno uno degli impianti di compostaggio previsti nelle ordinanze del governo Prodi del 2007 - conclude Bonelli -.
Ha semplicemente spostato il problema nascondendo i rifiuti alle telecamere, come sa bene chi da anni è costretto a vivere con un'emergenza ambientale e sanitaria senza precedenti".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati