Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rifiuti: CGIL Campania e Napoli, la propaganda non paga


Rifiuti: CGIL Campania e Napoli, la propaganda non paga
27/12/2010, 13:12

 Napoli, 27 dicembre 2010 – “Napoli e la provincia, in questi giorni, sono ancora sommerse da tonnellate di rifiuti, nonostante gli impegni solenni assunti dal governo, dalla Regione Campania e dalla Provincia. La Regione è incapace di indicare i flussi di smaltimento ai Comuni e i rifiuti restano nei camion compattatori e nelle strade. Non si sa dove sversare i rifiuti. E' del tutto evidente che la propaganda non paga”. E’ quanto si legge in una nota diffusa da Cgil Campania e Camera del lavoro metropolitana di Napoli. “L’impegno profuso, in particolare dai lavoratori di Asia e degli Stir, viene vanificato – prosegue la nota - proprio da questa assenza di coordinamento da parte della Regione. Alimentare la polemica politica da parte del presidente della Giunta Regionale rimpallando responsabilità proprie su altri non aiuta e non consente di creare il clima necessario per una soluzione strutturale condivisa della crisi”. “Il decreto legge approvato nei giorni scorsi sui rifiuti – conclude il documento - dimostra tutta la sua inadeguatezza ad affrontare la soluzione dell'emergenza e a determinare una prospettiva stabile per un ciclo integrato dei rifiuti. Il Governo, la Regione e la Provincia sono di fronte alle loro incapacità e continuano a rifiutare i tavoli istituzionali per elaborare una seria strategia di fuoriuscita dall'emergenza”. (US CGIL CAMPANIA).

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©