Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RIFIUTI: DE GENNARO A MARIGLIANO, PROVE DI DIALOGO


RIFIUTI: DE GENNARO A MARIGLIANO, PROVE DI DIALOGO
01/02/2008, 10:02

Nel tardo pomeriggio di ieri c'è stato un tavolo di confronto al quale hanno preso parte i comitati ambientalisti di Marigliano e il commissario per l'emergenza rifiuti in Campania, Gianni De Gennaro. In segno di solidarietà con le popolazioni afflitte dalla piaga della spazzatura, pubblichiamo integralmente il comunicato diffuso da gli abitanti dell'area mariglianese..

"Le Associazioni di Marigliano, nel corso dell’incontro avuto presso il Commissariato per l’emergenza rifiuti in Campania, hanno descritto le gravissime condizioni socio-ambientali dell’area di Boscofangone compresa tra Marigliano e Nola. In particolare, hanno evidenziato quanto prevede la L. n. 152/06: è obbligatorio effettuare un’attenta analisi delle matrici ambientali.
 
Da qui le seguenti richieste:
1.      un piano di caratterizzazione (per individuare le caratteristiche della composizione del suolo) ed un monitoraggio ambientale (per valutare le condizioni di inquinamento del luogo), eseguiti da tecnici e società scelte insieme alle comunità e degli enti locali;
2.      la possibilità per amministratori e tecnici di visitare il sito per appurare le modalità di esecuzione dei lavori previsti per la messa in sicurezza del sito individuato per lo stoccaggio temporaneo dei rifiuti;
3.      accertamenti e controlli di ogni genere sulle ditte incaricate di eseguire i lavori;
4.      la sospensione temporanea dei lavori di messa in sicurezza del sito di stoccaggio e lo sfoltimento della presenza delle FF.OO.,presso i presidi animati da mariglianesi e nolani, al fine di stemperare le tensioni e prevenire problemi di ordine pubblico;
Il Commissariato, nelle persone del Generale Giannini e del Capo di Gabinetto dott. Reppucci, ha offerto la propria disponibilità all’approfondimento e allo studio delle richieste fatte oltre che a riconvocarsi nel più breve tempo possibile (questione di ore) per discutere quanto è recepibile.
Le Associazioni, nel corso dell’incontro, si sono dette contrariate per l’uso eccessivo della forza da parte delle FF.OO che presidiano l’area".
 
 
 

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©