Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vertice in prefettura mentre a Napoli continuano i roghi

Rifiuti e barricate, arrivano le ronde anti-proteste

Rivolta al Rione Traiano: in fiamme i cassonetti

.

Rifiuti e barricate, arrivano le ronde anti-proteste
28/04/2011, 13:04

NAPOLI - Una task force predisposta dalla Prefettura per spegnere i focolai di rivolta innescati dall’emergenza rifiuti in città. Dopo la riunione del comitato provinciale per l’ordine pubblico il prefetto Andrea De Martino ha stabilito che oltre ad accelerare i tempi per il recupero delle giacenze in strada, verranno predisposte squadre di vigili del fuoco e forze dell’ordine per frenare le proteste che nelle scorse ore hanno attanagliato le arterie principali del centro cittadino. Le istituzioni, rappresentate dal presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro, dall’assessore regionale Giovanni Romano, e dall’assessore comunale Paolo Giacomelli, s’impegnano a far ripartire la raccolta della spazzatura. L’Asl Napoli 1 intanto avverte il Comune: via i rifiuti dalle strade oppure i mercati rionali dovranno essere chiusi. 
Ieri i conferimenti sono avvenuti per 120 tonnellate a Chiaiano, 209 a Tufino, 433 a Giugliano, 350 a Caivano, 169 a Santa Maria Capua Vetere riuscendo cosi' a coprire la produzione giornaliera. Nel pomeriggio di oggi, annuncia Giacomelli, ci sara' un intervento ad hoc nella zona di Calata Capodichino.

CASSONETTI A FUOCO IN MERCATINO SOCCAVO - Un gruppo di venditori ambulanti ha dato fuoco ai cassonetti della spazzatura posizionandoli al centro della strada in via Livio Andronico, all'altezza del mercatino di Soccavo, a Napoli. Sul posto la polizia municipale, che sta procedendo ad una deviazione del traffico, che ritiene la protesta frutto dell'emergenza rifiuti ma anche dell'impossibilita', per gli ambulanti abusivi, di avere accesso nel mercato.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©