Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rifiuti: Giacomelli da i numeri del disastro


Rifiuti: Giacomelli da i numeri del disastro
08/02/2011, 12:02

NAPOLI - Tocca quota duemila tonnellate la quantità di rifiti ancora in strada a Napoli. Lo rende noto l'assessore all'Igiene del Comune di Napoli Paolo Giacomelli il quale evidenzia anche che oggi le operazioni di conferimento negli impianti segnalati dall'ufficio flussi della Regione Campania "stanno procedendo con regolarità". Interventi straordinari di raccolta sono stati effettuati nelle zone di Chiaia e San Ferdinando in occasione della conferenza euro-africana dedicata ai temi dell'immigrazione clandestina, la tratta degli esseri umani, il traffico di droga, e criminalità organizzata e terrorismo", in programma fino a domani all'hotel Royal-Continental. Ieri, intanto, sono state raccolte e conferite 1017 tonnellate di spazzatura: 279 sono finite nella discarica di Chiaiano e negli Stir di Tufino, Giugliano e Santa Maria Capua Vetere (Caserta) sono state sversate rispettivamente 228, 202 e 308 tonnellate mentre l'impianto Stir di Caivano risulta praticamente fermo. La discarica di Chiaiano ha ricevuto, stanotte, circa 400 tonnellate, quasi il doppio del quantitativo accolto ieri. "Per cercare di recuperare e diminuire la quantità di rifiuti giacenti sulle strade - ha detto l'assessore all'igiene del Comune di Napoli Paolo Giacomelli - occorre aumentare le quantità da conferire negli impianti di Giugliano e Tufino. Su su questo aspetto, la Provincia di Napoli ci ha informato che nei prossimi giorni gli orari di apertura impianti saranno ampliati, consentendo di potere sversare i rifiuti fino a tarda sera".

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©