Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un gruppo di ex corsisti protesta all'arrivo del Ministro

Rifiuti, i precari Bros ripuliscono i Quartieri Spagnoli


.

Rifiuti, i precari Bros ripuliscono i Quartieri Spagnoli
21/03/2012, 15:03

NAPOLI - Hanno ripulito i Quartieri Spagnoli per lanciare un segnale. L’ennesimo, dopo il fiume di polemiche che ha travolto una decina di precari, accusati di aver messo in atto una presunta estorsione nei confronti dei vertici delle istituzioni locali. Dici Bros e alla mente saltano immediatamente anni di promesse non mantenute, piani fallimentari, figure professionali abilmente addestrate alla raccolta differenziata che in una città come Napoli, la capitale della munnezza, non riescono ad essere inseriti in un ciclo virtuoso per lo smaltimento dei rifiuti. “Noi vogliamo solo dimostrare che abbiamo delle competenze in materia che attendono solo di essere utilizzate” spiegano gli ex corsisti, con tanto di pettorine e raccoglitori per i materiali riciclabili. Lo fanno perché vogliono ricordare alla città che esistono, che le loro proteste sono pacifiche e soprattutto che la loro figura professionale, studiata dalla Regione Campania, è al momento inutilizzata nella metropoli dell’emergenza rifiuti.  
Un gruppo di disoccupati a Napoli appartenenti al Coordinamento dei precari Bros ha poi inscenato nei pressi della prefettura di Napoli una manifestazione, in concomitanza con l'arrivo del ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, nel capoluogo campano per partecipare a diverse iniziative legate alla sicurezza e alla legalita'. I disoccupati, che chiedono sostegno economico o lavoro a governo e istituzioni locali, hanno provato ad avvicinarsi all'ingresso della prefettura in piazza del Plebiscito, ma sono stati bloccati dalle forze dell'ordine. Successivamente si sono recati in corteo davanti la sede del Comune, una zona che stanno presidiando da diversi giorni. Qui si sono agggiunti diversi extracomunitari che chiedono lavoro e "un permesso di soggiorno per tutti". Al momento la situazione e' sotto controllo, con polizia e carabinieri che garantiscono l'ordine pubblico.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©