Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il primo cittadino vara un piano per Napoli Est

Rifiuti, Iervolino scrive a Caldoro: "Servono discariche"

E in strada ci sono più di duemila tonnellate di rifiuti

.

Rifiuti, Iervolino scrive a Caldoro: 'Servono discariche'
06/04/2011, 11:04

NAPOLI - Mentre la guerra di cifre tra Comune di Napoli e Regione Campania sulle tonnellate di rifiuti in strada  non accenna a placarsi, l’amministrazione Iervolino cerca nuove aree su cui far sorgere siti di trasferenza atti a salvare capra e cavoli in vista di una stagione turistica che si preannuncia fallimentare. L’allarme lanciato dagli albergatori sul flop del periodo pasquale ha armato la penna del primo cittadino di Napoli, che ha immediatamente scritto al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro affinchè si acceleri sull’iter per l’apertura di nuove discariche. La proposta di Palazzo San Giacomo non s’è fatta attendere, scatenando già le proteste dei comitati della Rete rifiuti zero dopo i blocchi stradali dei lavoratori del consorzio di bacino: archiviata ormai l’ipotesi Scampia, il sindaco ha infatti rintracciato nell’area di Napoli est la possibile location per il sito di trasferenza. Una corsa contro il tempo, mentre ormai la città soffoca sotto le più di duemila tonnellate di spazzatura.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©