Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si punta al compost, sabato nuova isola ecologica

Rifiuti: il Comune accelera, gara per impianto compostaggio entro maggio

Il sindaco: "Differenziata al 18,9%? Storia vecchia..."

.

Rifiuti: il Comune accelera, gara per impianto compostaggio entro maggio
17/04/2012, 13:04

NAPOLI - Se da una parte ci sono i dati a condannare Napoli ed il suo hinterland ad un misero 18,9 per cento sulla raccolta differenziata, dall’altra c’è lo sprint di Palazzo San Giacomo che accelera per la realizzazione dell’impiantistica. Cifre che appartengono ad un passato recente, quelle che bocciano il capoluogo campano sul fronte del riciclo della spazzatura, e che non riguardano la nuova storia scritta dall’amministrazione targata Luigi de Magistris. "Dal nostro insediamento il trend della differenziata e' del 25%, che va a sommarsi con i dati pessimi dell'amministrazione precedente. Abbiamo ereditato una situazione pesantissima e siamo riusciti a rimuovere i rifiuti dalle strade - fa notare la fascia tricolore - nonostante i fondi centellinati di Governo e Regione, siamo riusciti a portare la percentuale della differenziata a livelli altissimi, ed oggi sono 250mila i napoletani raggiunti dal porta a porta". "Tra cinque anni Napoli sara' d'esempio non solo in Italia ma anche in Europa", ha aggiunto de Magistris, il quale si dice "soddisfattissimo del lavoro che si sta svolgendo. Si va avanti per l'impianto di digestione anaerobica, che si aggiunge ai siti di trasferenza cittadini e al trasporto transfrontaliero dei rifiuti, che abbiamo rafforzato, visto che nei prossimi giorni partiranno ancora piu' navi".
I quartieri “virtuosi” con percentuali al di sopra del 70 per cento aumentano, ed entro il mese di maggio partirà la gara per la realizzazione dell’impianto per la frazione umida, vera spina nel fianco della città. Un auspicio del sindaco che vuole ridurre i tempi per dare il via al ciclio vituoso, senza dar troppo peso ai dati. Perché ad affossare Napoli sarebbero i dati dei primi sei mesi del 2011 e non quelli che invece riguardano l’attuale amministrazione.
Tappe da bruciare in tempi rapidi, dunque. Dalla inaugurazione di sabato dell’ennesima isola ecologica, si passerà alla gara d’appalto per la realizzazione del sito di compostaggio: l’area localizzata c’è, ma resta ancora "top secret".

Commenta Stampa
di daga
Riproduzione riservata ©