Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

All'estero andranno 248 mila tonellate di "monnezza"

Rifiuti in Olanda, mercoledì il sopralluogo dei tecnici

De Magistris: "E' un modo per combattere le ecomafie"

.

Rifiuti in Olanda, mercoledì il sopralluogo dei tecnici
19/09/2011, 10:09

NAPOLI –  Ci siamo quasi: le navi cariche di rifiuti stanno per salpare dal porto di Napoli. Destinazione Olanda. I tecnici stranieri, arriveranno mercoledì nel capoluogo partenopeo  per firmare le ultime carte dell’accordo e per un sopralluogo dato che sono stati coinvolti anche armatori olandesi. In totale, saranno 248 mila le tonnellate di rifiuti imballati per il trasporto nei siti di stoccaggio e trasferenza olandesi. Dunque, anche se con un ritardo sulla tabella di marcia (la prima nave sarebbe dovuta partire il 15 settembre scorso), il progetto comincia a prendere forma.Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris che pone l’attenzione su un particolare non indifferente: “Portare per due anni i rifiuti di Napoli all'estero via nave – sottolinea la fascia tricolore -  costerà meno che trasferirli a Giugliano, che si trova a cinque chilometri da qui. È un modo anche per combattere le ecomafie, il sistema dei subappalti, stroncare i rapporti politica-affari”. Per de Magistris ci si sta così avviando ad un giusto percorso che permetterà di raggiungere il 70% di differenziata. Tra il 21 e il 22 settembre partirà anche la raccolta differenziata nel quartiere di Scampia. “Abbiamo poche risorse ma – conclude il sindaco - dalla parte nostra c'è una straordinaria mobilitazione di popolo”.  

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©