Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RIFIUTI: LA TRAGEDIA CAMPANA


RIFIUTI: LA TRAGEDIA CAMPANA
05/01/2008, 09:01

La questione dei rifiuti in Campania ormai sembra essere un treno in fiamme che viaggia a tutta velocità sui binari senza avere la possibilità di tornare indietro. Quando le strade saranno pulite? ci si chiede se si dovrà prima raggiungere un punto di non ritorno, vedere la città e la periferia di Napoli "esplodere" per poi poter ricominciare da capo, o se c'è la speranza di fermare tutto adesso e riacquistare una serenità che manca da troppo tempo.
Com'è stato possibile raggiungere questa condizione? sono 14 anni che i rifiuti sono un'emergenza nella regione, e ora è iniziato il prevedibile  "scarica barile": la Iervolino attacca Bassolino, che si discolpa, Pansa non è stato bravo, e neanche i vari commissari..??dov'è la verità? forse le istituzioni tutte avrebbero dovuto rendersi conto di quanto stava accadendo al di là di se ne avessero competenze o meno, chiunque sieda in qui palazzi ha il dovere di fare tutto ciò sia possibile per togliere l'immondiazia dalle teste dei napoletani.
Intanto dopo gli svariati battibecchi il portavoce del Prefetto Pansa ha voluto precisare che nelle dichiarazioni fatte ieri nel corso della conferenza stampa da Alessandro Pansa non vi era assolutamente alcun riferimento all’operato del sindaco di Napoli. Le parole del primo cittadino destano, quindi, meraviglia vista la costante collaborazione intercorsa con l’onorevole Rosa Iervolino Russo in tutte le problematiche relative alla città di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©