Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RIFIUTI: MANGANELLI ANALIZZA IL FALLIMENTO


RIFIUTI: MANGANELLI ANALIZZA IL FALLIMENTO
17/05/2008, 20:05

 

Terrorizzato per la mancata riuscita del commissario straordinario Gianni De Gennaro. Sui rifiuti il capo della Polizia Antonio Manganelli non nasconde incredulità e, a questo punto, pessimismo.

 

Al liceo Imbriani di Avellino parla di “indispensabile il gioco di squadra” in quella che ormai è una lotta per la sopravvivenza minima. Serve aria, almeno un po’, perché il caldo ha fatto ufficialmente il suo ingresso nelle già maleodoranti strade Campane. I piani di De Gennaro, inutile girarci intorno, hanno clamorosamente fallito. E Manganelli non può far altro che dire: “Sono terrorizzato dall’idea che non ce l’abbia fatta una persona straordinaria come De Gennaro, un uomo dalle capacità speciali. E se non ce l’ha fatta vuol dire che non si è riusciti a realizzare quella compattezza di intenti che è invece assolutamente necessaria. De Gennaro ha trovato difficoltà, barriere, impedimenti che non può superare una sola persona, anche se dotata di poteri straordinari”.

In parte è assolutamente vero. Ma forse è vero che al momento dell’esordio in Campania, per l’ex vertice di Polizia, serviva meno ottimismo e più concretezza. Idee alternative alle discariche regionali non sono fuoriuscite. Dei termovalorizzatori, o inceneritori, nemmeno l’ombra. Lo stesso vale per altri progetti a media e lunga scadenza.


 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©