Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rifiuti: necessaria legge regionale per il ciclo integrato


.

Rifiuti: necessaria legge regionale per il ciclo integrato
11/09/2012, 11:38

NAPOLI - Ennesimo vertice in prefettura a Napoli sulla questione rifiuti, un'emergenza mai del tutto superata e che ciclicamente ritorna come spauracchio del menefreghismo civile. per questo le Istituzioni si sono sedute al tavolo tecnico permanente per mettere a, entro fine anno, una legge regionale per il ciclo integrato dei rifiuti, alla luce delle scadenze previste dalla normativa nazionale. Nell'ambito del summit il governatore Caldoro ha sottolineato che i temi discussi sono stati quelli della gestione del ciclo integrato dei rifiuti. "Si tratta di argomenti che vanno affrontati entro fine anno, in base alla legge nazionale che prevede la riorganizzazione del ciclo integrato attraverso una norma regionale". Alle parole del governatore fa eco il sindaco di NApoli De Magistris per il quale "Ci sono le condizioni perché Bruxelles guardi con attenzione ai progressi fatti e magari cominci anche a sbloccare parte dei fondi per raggiungere più rapidamente picchi elevati di raccolta differenziata". Sulla raccolta e smaltimento intanto, si registra la posizione del presidente Caldoro che ha ribadito: "Governiamo i flussi attraverso la nostra impiantistica e continuiamo con i trasferimenti extra regionali ed extra nazionali". Queste le affermazioni del numero 1 di Palazzo S. Lucia anche in merito alla questione della chiusura delle discariche di Chiaiano e Terzigno, arrivate a saturazione. "Abbiamo bisogno di impiantistica di primo livello", ha affermato, non le discariche 'vecchio stile' . Su questo versante Regione Provincia e Comune hanno sottoscritto un documento destinato al ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, per la questione della Sapna, partecipata della Provincia che si occupa di rifiuti. Al ministro e al Governo, attraverso il documento,  si pone al ministro  un quesito urgente sulle norme relative alle spese per il personale di enti e società pubbliche. Per questo motivo è stata chiesta una deroga ai contratti 'integrativi'. Ultimo atto del pomeriggio dedicato al tavolo tecnico sui rifiuti, la richiesta avanzata al governo dal sindaco de Magistris affinché si possa garantire il funzionamento degli Stir 24 ore su 24 e anche nel fine settimana. 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©