Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rifiuti: roghi a Napoli, un arresto


Rifiuti: roghi a Napoli, un arresto
15/10/2009, 12:10


Nell’area nord della provincia di Napoli, imperversano in misura crescente roghi di natura dolosa per lo smaltimento abusivo di rifiuti pericolosi, pertanto gli agenti del Commissariato di Polizia Afragola in collaborazione con la Squadra Mobile della Questura, hanno predisposto articolati servizi finalizzati ad individuare i siti adibiti a tale attività illegale.
La Polizia di Stato nell’ambito di tale attività ha pertanto individuato un’area privata di circa 1000 mq sita a Casoria alla Via F. Del Vecchio in cui sono stati rinvenuti circa 3300 pneumatici fuori uso.
Durante la perquisizione effettuata dai poliziotti è giunto sul posto, a bordo di un furgone De Luca Crescenzo di 63 anni e residente a Casoria che alla vista degli agenti ha tentato una fuga maldestra.
A bordo del furgone del De Luca subito fermato dagli agenti, sono stati rinvenuti alcuni pneumatici usati e pronti per essere scaricati nell’area.
De Luca Crescenzo è stato, pertanto, tratto in arresto per lo sversamento di rifiuti pericolosi inquinanti per il suolo ed il sottosuolo, denunciato all’A.G. anche il figlio di anni 39, quale gestore della discarica abusiva.
Atteso il significativo livello di diossina nell’atmosfera dell’area a nord di Napoli, gli agenti del Commissariato di Polizia hanno elevato una sanzione amministrativa al titolare di un gommista di Casoria per aver per aver sanzionato amministrativamente in vista di un’ordinanza Sindacale emessa dal Comune di Casoria che vieta il deposito all’esterno dell’esercizio di pneumatici in disuso in attesa della rimozione da parte di ditte specificatamente autorizzate essendo rifiuti speciali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©