Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RIFIUTI: SI CERCANO NUOVI SITI PER LA CAMPANIA


RIFIUTI: SI CERCANO NUOVI SITI PER LA CAMPANIA
06/03/2008, 15:03

 

Impianti di Cdr a rilento, ricerca di nuovi siti dove sversare, raccolta straordinaria a Napoli per liberare almeno le strade del centro cittadino. L'emergenza rifiuti in Campania sta attraversando una nuova fase altalenante e oggi si registrano anche le dimissioni dell'amministratore delegato dell'Asia, l'azienda di igiene ambientale del Comune di Napoli, Ciro Turiello. La stessa Asia sta procedendo, da ieri pomeriggio, ad un'attività di raccolta straordinaria, soprattutto nel centro cittadino. Sono ancora 3400 le tonnellate di rifiuti in strada a Napoli e la situazione è peggiore in provincia. La raccolta in città continuerà per raggiungere l'obiettivo di scendere sotto le tremila tonnellate in giacenza. Solo grazie alle abbondanti piogge di questi ultimi due giorni si sono fermati, per una notte, i roghi di rifiuti dati alle fiamme da cittadini esasperati. Intanto i conferimenti negli impianti di Cdr proseguono a singhiozzo e oggi resterà chiuso quello di Caivano. In queste ore il commissario Gianni De Gennaro, che ieri ha prorogato di altri 5 giorni la riapertura del sito di stoccaggio di Taverna del Re a Giugliano, sta cercando di individuare nuovi siti per affrontare questa nuova fase di emergenza e non si esclude l'utilizzo di cave per smaltire le tonnellate di rifiuti ancora in strada.

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©