Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Caldoro:”Seguire l’esempio dei Comuni vesuviani”

Rifiuti, si punta su differenziata e mini-discariche


.

Rifiuti, si punta su differenziata e mini-discariche
08/11/2010, 16:11

NAPOLI – La soluzione per la Campania non è un’altra mega discarica, ma si troverà nell’apertura di mini siti in diversi punti del territorio e nel potenziamento immediato della raccolta differenziata. E’ quanto emerge dal tavolo interistituzionale che si è tenuto alla Regione Campania, alla presenza dei presidenti delle Province e del sindaco di Napoli, durante il quale si è discusso della provincializzazione per la gestione dei rifiuti.
“Discariche e impianti, - ha spiegato Stefano Caldoro al termine dell’incontro, - vanno fatti nei territori, perché sono problemi delle comunità locali e vanno risolti nelle comunità locali”.
Il tavolo di oggi, ha spiegato il presidente della Campania, “serve per condividere un’iniziativa strategica e far diventare la Campania una regione normale”. Sui punti in cui sversare, interrogativo che si era posto anche il sindaco Iervolino alcuni giorni fa, Caldoro ha spiegato che occorre fare “come i Comuni dell’area vesuviana, che hanno detto: ‘Ai nostri rifiuti ci pensiamo noi’. Questa dovrebbe essere una cultura istituzionale e civica che deve essere estesa a tutta la regione”.

Il sindaco Rosa Russo Iervolino ha sottolineato che, nonostante le diversità di vedute, il primo incontro del tavolo tecnico interistituzionale sui rifiuti “è andato benissimo: non ci sono state strumentalizzazioni di natura politica”.

''Ci sono il punto di vista piu' lontano di chi come me non e' favorevole alla provincializzazione perche' il territorio e' piccolo e gli abitanti molti - ha affermato - e naturalmente ci sono i presidenti delle altre Province campane che difendono i loro territori''. Resta, pero', per Napoli il problema di un posto dove poter sversare i rifiuti. ''Non era certo una cosa che si potesse risolvere immediatamente nella prima riunione - ha sottolineato, - pero' Caldoro ha dato le linee: avanti con la differenziata. E noi da subito partiamo con Scampia e parte del lungomare''. ''Abbiamo - ha concluso - tempi brevissimi per i termovalorizzatori e la realizzazione di piccole e medie discariche di modo che nessun paese si senta penalizzato''.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©