Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I tre sono tutti agli arresti domiciliari

Rifiuti: tre arresti in Abruzzo, tra cui sindaco Pd e coordinatore Api


Rifiuti: tre arresti in Abruzzo, tra cui sindaco Pd e coordinatore Api
26/07/2011, 10:07

PESCARA - Ancora una indagine sui rifiuti che tocca il mondo della politica. Questa volta in Abruzzo, dove questa mattina all'alba il Corpo forestale di Pescara, coordinato dalla Procura del capoluogo abruzzes, ha proceduto all'arresto di tre persone, accusate di vari reati nell'ambito del trattamento dei rifiuti. SI tratta di Marino Roselli, ex presidente del Consiglio Regionale, quando era in quota Pd, ed ora coordinatore regionale per l'Api; di Franco Ranghelli, sindaco di Spoltore (Pescara) eletto nelle file del Pd; di Luciano Vernamonte, vicepresidente della società Ambiente Spa, che si occupa appunto di rifiuti.
Le accuse a carico dei tre sono di associazione per delinquere, corruzione, falso ideologico e abuso d'ufficio. Per questo il Pm ha chiesto ed ottenuto per tutti gli arresti domiciliari.
Ma l'indagine, che va avanti da un anno e mezzo, non finisce qui. Ci sono diversi altri indagati, di cui la magistratura sta ancora valutando le singole posizioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©