Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Duello Comune-Regione, mentre l'Asìa denuncia

Rifiuti, tremila tonnellate in strada

A Bruxelles presentato il nuovo piano regionale

.

Rifiuti, tremila tonnellate in strada
30/03/2011, 13:03

NAPOLI - Non accenna a diminuire l’emergenza ambientale che ormai a Napoli ha toccato vette inimmaginabili. Secondo quanto denuncia l’Asìa, sono circa 3mila le tonnellate di rifiuti presenti in strada, 150 sarebbero le zone a rischio ignienico - sanitario. Intanto, è già in atto un vero e proprio braccio di ferro tra il Comune e la Regione: mentre da Palazzo San Giacomo si leva un “basta ai catastrofismi”, Santa Lucia si dichiara stupita e preoccupata per quanto sta succedendo.
A causare la drammatica situazione, gli impianti di smaltimento non funzionanti. Un po’ di respiro potrebbe arrivare tra domani e venerdì, quando la discarica di Chiaiano dovrebbe riprendere ad operare correttamente, smaltendo cinquecento tonnellate di rifiuti al giorno.
Una soluzione temporanea, comunque, a cui dovrebbe porre rimedio definitivo il nuovo piano regionale dei rifiuti, attualmente in viaggio verso Bruxelles. L’obiettivo, è quello di convincere l’Unione Europea a fermare le sanzioni contro l’Italia. E mentre l’emergenza si trasforma in crisi, c’è anche chi, fantasiosamente, come la scrittrice Annamaria Panzera nella sua pellicola d’esordio “L’Affare Bonnard”, immagina in un film di ricavare l’ossigeno dalla spazzatura. Ma non c’è dubbio: è solo finzione.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©