Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rifiuti, Vicenda lavoratori Consorzi sanniti, De Girolamo: “Settimana prossima riunione a roma per ammortizzazoti sociali”


Rifiuti, Vicenda lavoratori Consorzi sanniti, De Girolamo: “Settimana prossima riunione a roma per ammortizzazoti sociali”
14/07/2011, 14:07

ROMA - La vicenda dei centoventisette dipendenti dei consorzi rifiuti del Sannio che da oltre un anno non percepiscono uno stipendio sarà al centro di una riunione tecnica che si terrà ad inizio settimana prossima presso il Ministero del Lavoro. Lo ha annunciato, dopo una serie di colloqui avuti in sede ministeriale, la parlamentare e coordinatrice provinciale del Popolo della Libertà, Nunzia De Girolamo.
"L'obiettivo di questa riunione, che ho condiviso con il presidente della commissione regionale Ambiente, Luca Colasanto, e che ho sollecitato a Roma perché si possa porre sul tavolo e affrontare utilmente la questione degli ammortizzatori sociali, è quella di rendere giustizia a questi lavoratori perché non credo sia in alcun modo plausibile che a pagare per le inadempienze di alcuni amministratori locali siano sempre e comunque gli stessi".
"Sono certo che anche questa volta - ha aggiunto l'onorevole De Girolamo - ognuno farà la propria parte, a partire dal governo regionale che con l'assessore Nappi si è già resa disponibile a condividere con il ministero un percorso che porti alla riattivazione dello strumento della cassa integrazione, per passare alla Commissione Ambiente del Consiglio regionale che oggi ha tenuto una seduta d'audizione ad hoc”.
“Certo, meglio sarebbe stato - ha poi aggiunto - se a fare la propria parte fosse stato anche chi ha gestito i consorzi sanniti in questi anni, viste le notizie che stanno emergendo e che parlano di sprechi, clientele e quant'altro e che hanno finito col penalizzare i lavoratori".
"Ovviamente - conclude la parlamentare del Pdl - Comune e Provincia di Benevento debbono ora adoperarsi, ciascuno per le proprie competenze, ad individuare soluzioni idonee affinché a questi dipendenti sia garantita innanzitutto la continuità lavorativa. Se con la Samte bene, diversamente e in ogni caso va comunque trovata una soluzione definitiva".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©