Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

E' la proprietaria di una villa riconosciuta dai bambini

Rignano Flaminio: spunta un'altra indagata per pedofilia


Rignano Flaminio: spunta un'altra indagata per pedofilia
15/06/2010, 16:06

RIGNANO FLAMINIO (ROMA) - E' appena iniziato il processo contro cinque persone (tre maestre, una bidella e il marito di una delle maestre) per gli abusi che avvenivano nell'istituto omnicomprensivo di Rignano Flaminio, in provincia di Roma, che si apre un'altra pista, che si affianca ma non esclude quella esaminata dal Tribunale di Tivoli. Come racconta il settimanale Oggi, la nuova indagata è una donna di origine slovena, Deticek Jasna, che all'epoca dei fatti abitava in una villa nei pressi del piccolo comune laziale, a soli 10 Km. di distanza. Ed è proprio la villa che è stata riconosciuta da quattro dei bambini abusati, che hanno detto di esserci stati. Hanno riferito i loro ricordi ai Carabinieri, testimonando su dettagli sugli interni della casa e sulla piscina che devono avere visto da vicino. E qui, hanno raccontato i bambini, incontravano delle persone adulte.
Ora la donna vive a Maribor, in Slovenia, dove è tornata poco prima che ci fossero gli arrresti per l'altra vicenda. Le accuse sono gravi: sottrazione di persona incapace, sequestro di persona, violenza privata e abbandono di incapace; quindi le indagini continuano per ulteriori verifiche sulla vicenda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©