Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il figlio del boss sottoposto a regime di prevenzione

Riina jr torna a Corleone, il sindaco: persona non gradita


Riina jr torna a Corleone, il sindaco: persona non gradita
02/10/2011, 18:10

PALERMO - Giuseppe Salvatore Riina, 34 anni, figlio minore del boss mafioso è tornato a sorpresa nella sua cittadina natale, Corleone (Palermo), dove viene sottoposto a regime di prevenzione dopo aver scontato nel carcere di Opera una pena di 8 anni e 10 mesi per associazione mafiosa. Riina era atteso a Padova per un lavoro in una Onlus. La destinazione aveva suscitato molte polemica e la sollevazione della Lega Nord del Veneto. Ma ora alza la voce anche Antonino Iannazzo, sindaco di Corleone: “Riina? Persona non gradita”
Il ritorno in libertà nella sua Corleone - lì vivono la madre e i fratelli - è stato confermato all'Ansa dal legale vicentino di Riina. La svolta improvvisa è arrivata nel primo pomeriggio di sabato quando, prima di lasciare il carcere, a Riina è stato sospeso il provvedimento di sorveglianza che gli avrebbe permesso, come previsto dal magistrato di Pavia, di arrivare in Veneto e notificato invece la norma di prevenzione emessa nel 2002 dal tribunale di Palermo. Un provvedimento, quest'ultimo, che, come indica l'avvocato, cancella quello relativo alla sorveglianza. Riina, che all'uscita del carcere è stato accolto da familiari e amici, si è imbarcato su un volo per la Sicilia. Del suo soggiorno Veneto se ne riparlerà: il legale ha pronto un ricorso in Cassazione contro la prevenzione poichè sarebbero trascorsi troppi anni dall'emissione di quest'ultima notifica alla sua applicazione.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©