Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

C’è chi riconduce la sua morte alla perdita dell’istruttrice

Rimini, e morto il delfino Mary G


Rimini, e morto il delfino Mary G
01/06/2012, 12:06

RIMINI – E’ morta nel delfinario a Oltremare di Riccione Mary G, il delfino che apparteneva a una specie rarissima nel Mediterraneo. Si era spiaggiato nel 2005 al porto di Ancona con la madre, che non era riuscita a sopravvivere, ed era stato preso in affidamento dal delfinario romagnolo. Qui è nata con la sua istruttrice, Tamara Monti, una amicizia particolare. La donna, è morta nel 2007, uccisa da un vicino a causa del troppo abbaiare dei suoi cani: era furioso con Tamara perché gli animali non lo lasciavano dormire la notte. Da quel momento Mary G è cambiata. Per questo motivo, i fan del grampo umano pensano che il suo decesso sia riconducibile a questo lutto terribile: “Lo fanno i cani, perché non potrebbero farlo anche i delfini, animali sensibili e intelligenti", scrivono su Facebook. Ma, dal delfinario non vogliono strumentalizzare la morte di Mary e subito viene resa pubblica la diagnosi del decesso: "Parassitosi intestinale", una malattia incubata probabilmente da molto tempo. Di fatto Mary G, da quando era scomparsa Tamara, aveva iniziato a rifiutare il cibo, come se volesse lasciarsi morire ed era passata da 210 chilogrammi a 160.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©