Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rimozione veicoli a Roma, Santori: "vergognosi se fatti a tradimento"


Rimozione veicoli a Roma, Santori: 'vergognosi se fatti a tradimento'
20/07/2011, 11:07

“Le rimozioni dei veicoli sono giuste e sacrosante solo nel caso in cui avvengano per violazione delle norme del codice della strada, ma se perpetrate senza il giusto preavviso e senza una valida motivazione divengono vergognose. Chi ha sbagliato deve pagare” - lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, che denuncia “il sopruso subito dai residenti del Rione Monti nella giornata di ieri, colpiti dal provvedimento di rimozione delle vetture parcheggiate in Via dei Serpenti, per consentire lo svolgimento di una manifestazione dell’estate romana.”

“Il divieto di sosta con rimozione non è stato visto da alcun residente 48 ore prima, gli organizzatori dell’evento non hanno richiesto tale misura perché non necessaria allo svolgimento dell’iniziativa e la conferenza dei servizi non prevedeva le rimozioni. Non si comprende allora chi abbia autorizzato ciò che la Polizia di Roma Capitale ha solo eseguito. Le automobili portate in depositeria vengano restituite gratuitamente e le sanzioni comminate vengano rimborsate. E’ grave anche che qualcuno abbia speculato su questa iniziativa additando il Sindaco colpevole delle rimozioni in quanto probabile ospite, diffondendo informazioni errate e demagogiche che ledono l’immagine dell’amministrazione. Serve chiarezza e trasparenza dagli uffici competenti che hanno autorizzato l’evento, anche per rispetto di tutti coloro che hanno passato la mattinata in cerca del proprio mezzo” – conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©