Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Corteo di Mo' Bast e Insorgenza civile

Rincari Rc Auto, la rivoluzione parte da Napoli


.

Rincari Rc Auto, la rivoluzione parte da Napoli
04/02/2012, 14:02

Mo’ bast e Insorgenza civile scendono in piazza ancora una volta per protestare contro i rincari record sull’Rc Auto. Protesta che tende la mano a quella del Movimento dei Forconi, e che si prolungherà fino al prossimo blocco dei tir e allo sciopero dei benzinai. La manifestazione è partita da Piazza Matteotti e si è snodata sino a piazza Plebiscito. 
Sono stati in tutto una decina i movimenti e gruppi identitari che hanno aderito alla manifestazione “Difendi Napoli, difendi il tuo futuro”. Con il movimento guidato da Nando Dicè sono scesi in piazza a Napoli, in corteo da piazza Matteotti a piazza Municipio, i Comitati Due Sicilie, Italia Prima, il Movimento Neoborbonico, Mo’ Bast contro il caro assicurazioni, RDS Rinascita del Sud, Chi è stanco di aspettare, Vanto, FLN Fronte per la liberazione della Napolitania, Insieme per la Rinascita, Briganti.
Il cordone di manifestanti, circa duecento persone, ha sfilato per la città intonando cori per chiedere la bonifica delle aree inquinate della città, l’abolizione del pedaggio sulla Tangenziale, l’equiparazione delle assicurazioni meridionali a quelle del CentroNord e, piu’ in generale, per chiedere, più giustizia per il Sud e per i cittadini del Mezzogiorno.
“Vogliamo ringraziare tutti i movimenti identitari che hanno aderito questa mattina a una manifestazione che non ha alcun legame con la politica partitocratica. La giornata di oggi deve rappresentare per la città l’inizio del risveglio, portando a un cambiamento di mentalità che deve generare azioni sempre più proficue per il bene di Napoli e per riconquistare dignità, libertà, futuro” è il commento del presidente di Insorgenza, Nando Dicè.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©