Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Prima udienza processo su tragedia del Giglio

Rinviato al 17 luglio il processo a Francesco Schettino


Rinviato al 17 luglio il processo a Francesco Schettino
09/07/2013, 11:03

GROSSETO -   Rinviato al 17 luglio prossimo  il processo a Francesco Schettino, l'ex comandante della Costa Concordia che, nonostante lo sciopero nazionale degli avvocati, questa mattina si è  comunque presentato in aula a Grosseto per la prima udienza del processo sulla tragedia avvenuta all'Isola del Giglio nel gennaio dello scorso anno. A causa dello sciopero dei legali, il processo è stato aperto per sbrigare alcune pratiche formali, ma rapidamente chiuso e rimandato al 17, 18 e 19 luglio. L'ex comandante della Concordia, il cui naufragio costò la vita a 32 persone, è al momento imputato unico del  processo e tale dovrebbe rimanere se il gup Pietro Molino accetterà le richieste di patteggiamento degli altri 5 imputati, che si presenteranno davanti a lui il 20 luglio prossimo. Schettino, assistito dagli avvocati Domenico e Francesco Pepe, è stato l'unico indagato a non accettare un patteggiamento della pena, perché la richiesta avanzata dai suoi difensori era stata ritenuta troppo bassa dalla Procura di Grosseto. Le udienze del processo che partirà il 17 luglio si terranno al Teatro Moderno, e vedranno in aula 242 parti civili, rappresentate da 62 avvocati, e 338 testimoni convocati dai consulenti della Procura. La difesa di Schettino ha invece chiamato a testimoniare 96 persone, le parti civili addirittura 575.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©