Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rione Traiano, polizia scopre armi e droga


Rione Traiano, polizia scopre armi e droga
29/09/2011, 15:09

Poco prima di essere arrestato aveva gettato una chiave. Ed e da qui che gli agenti sono riusciti ad incastrare Marco Mosella, napoletano di 25 anni, che dovrà rispondere dei reati di detenzione illegale di armi comuni da sparo clandestine, ricettazione, munizioni da guerra e tipo guerra, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri pomeriggio all’interno del rione di case popolari di via Catone i poliziotti del Commissariato di Polizia San Paolo hanno notato l’uomo che, dopo essersi disfatto di una chiave, ha tentato di fuggire all’interno del parco. Gli agenti sono riusciti a bloccare Mosella mente scavalcava un muro perimetrale ed a recuperare la chiave.

Lo scorso 13 settembre il venticinquenne era stato denunciato in stato di irreperibilità in quanto responsabile di detenzione di stupefacenti e munizioni ma riusciva a far perdere le proprie tracce nei pressi di un container frigo situato all’interno del parco di via Catone. In questa zona del parco gli agenti hanno scoperto che la chiave apriva un lucchetto di un ripostiglio situato al piano terra.

Al suo interno i poliziotti hanno scoperto armi e droga. Infatti erano occultate una pistola Beretta con matricola abrasa e completa di munizioni, una pisola Firestar anch’essa completa di munizioni, un’altra pistola Beretta, cinque sacchetti con numerose cartucce e un fucile mitragliatore con caricatore da 43 cartucce. In alcuni sacchetti invece gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato mezzo chilo di cocaina e trecento grammi di marijuana.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©