Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Indetta manifestazione per il 24 luglio

Riprendono gli abbattimenti delle case, l’isola d’Ischia si mobilita



Riprendono gli abbattimenti delle case, l’isola d’Ischia si mobilita
17/07/2010, 14:07

Si è svolta venerdì 16 luglio 2010, presso la Sala Poa a Ischia Ponte, l’assemblea popolare indetta dal Movimento di Lotta dell’Isola d’Ischia contro gli abbattimenti delle prime case di necessità. Tra i tanti cittadini che vi hanno preso parte, c’era anche Nuccia Riccio, la giovane donna di Procida a cui nei mesi scorsi è stata abbattuta la casa e che è stata letteralmente e disumanamente sbattuta per strada dallo Stato assieme al marito e ai due giovanissimi figli. Domenico Savio, Coordinatore regionale dei Comitati contro gli abbattimenti delle case di necessità, ha aperto i lavori dell’assemblea con un intervento lungo e appassionato in cui dopo aver ripercorso le vicissitudini della battaglia contro le demolizioni portata avanti nei mesi scorsi sull’isola d’Ischia con coraggio e determinazione, ha attaccato a bruciapelo quei politici che durante la campagna elettorale pur di prendersi i voti, hanno ingannato gli elettori con la promessa che una volta eletti avrebbero risolto il problema. A causa degli imminenti abbattimenti di prime case di necessità che ci saranno nei prossimi giorni a Ischia e a Pianura e che ancora una volta e vergognosamente colpiranno povere e umili famiglie di lavoratori i quali, costretti a costruire abusivamente dallo Stato inadempiente, hanno solo avuto la colpa di costruire un tetto ai propri bambini, era alta la tensione all’interno della sala che ospitava l’assemblea. Al termine dell’incontro, è stata confermata la manifestazione di protesta popolare indetta per sabato 24 luglio 2010 con partenza alle ore 19.00 da piazza Girardi a Lacco Ameno e arrivo a Ischia in piazza Antica Reggia. All’importante manifestazione parteciperanno anche delegazioni dei Comitati campani contro gli abbattimenti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©