Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Riqualificazione socio-culturale del litorale, Italia dei Diritti soddisfatta


Riqualificazione socio-culturale del litorale, Italia dei Diritti soddisfatta
02/12/2009, 09:12


ROMA - Si è svolto sabato scorso presso l'associazione "Affabulazione" di Ostia il meeting tra i comitati civici e l'assessore alle Politiche Sociali Ludovico Pace organizzato per discutere dei problemi dell'area del litorale romano. Alla riunione ha partecipato anche Italia dei Diritti nella persona della responsabile per il XIII Municipio Paola Torbidoni, che si è detta soddisfatta per la volontà collaborativa dimostrata da Pace: "L'amministrazione comunale ha annunciato un patto tra Regione, Provincia e Comune per la riapertura del Teatro Lido - spiega -, rimasto chiuso perché troppo costoso. Con gli oneri divisi tra i vari enti locali le attività teatrali potranno finalmente ripartire, offrendo così ai giovani nuove opportunità sociali".
Proprio il degrado giovanile è stato il punto focale del confronto, dacché nel territorio di Ostia i centri di aggregazione come parchi o piazze sono stati via via sostituiti dai centri commerciali, con i pochi spazi verdi presenti sul territorio lasciati in uno stato di trascuratezza totale. "L'assessore alle Politiche Sociali si è detto disponibile al dialogo - continua la Torbidoni - e ha riferito che la Regione stanzierà dei soldi per trasformare il Vittorio occupato in una risorsa sociale. Il primo piano verrà deputato ai giovani, il secondo a uffici, mentre il terzo piano ospiterà una facoltà di Roma Tre che potrebbe appartenere alla sfera della biologia marina o ai beni archeologici".
Italia dei Diritti esprime tutta la propria soddisfazione per un confronto portato avanti nel rispetto dei principi basilari della democrazia, e nella persona della responsabile per il XIII Municipio Paola Torbidoni intende dare atto all'assessore Pace della costruzione di un tavolo di discussione tanto prezioso quanto necessario: "Trovo che il dialogo, anche se con diverse ottiche politiche, sia avvenuto nel pieno rispetto della democrazia - conclude l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - e sono compiaciuta del fatto che i vari schieramenti si trovino concordi sulla cultura e l'aggregazione giovanile come risorsa per combattere il degrado sociale del nostro territorio".
Nel ringraziare l'associazione "Affabulazione" per aver ospitato l'incontro, il movimento nazionale intende dimostrare la propria vicinanza nei confronti dell'associazione stessa, nata dalla riqualificazione operata da alcuni giovani, che hanno strappato alla malavita un condominio gestito nel 1992 da spacciatori, dedicando questo spazio, purtroppo tuttora ritenuto abusivamente occupato, ad attività culturali dall'indubbio valore sociale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©