Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accertata presenza di una 50ina di fori sull'imbarcazione

Ris: il peschereccio Ariete colpito da armi italiane


Ris: il peschereccio Ariete colpito da armi italiane
16/09/2010, 14:09

AGRIGENTO - Consegnata alla Procura di Agrigento la relazione preliminare del Ris sugli accertamenti fatti sul peschereccio Ariete, mitragliato martedì sera da una motovedetta libica. Secondo gli esperti, ci sono almeno una cinquantina di fori, sull'imbarcazione; e il calibro dei proiettili è lo stesso di quello delle mitragliatrici pesanti di cui sono armate le motovedette italiane. Quindi non ci sono dubbi che quella che ha sparato è una delle motovedette che gli italiani hanno regalato alla Libia.
Così come non ci sono dubbi che il reato contestato è il tentato omicidio plurimo. La maggior parte dei fori dimostra che i proiettili hanno attraversato zone dove facilmente potevano esserci persone e solo il caso ha voluto che questa eventualità non diventasse realtà. Cosa molto facile dato che si tratta di proiettili con un elevato potere perforante ed un'alta velocità iniziale, onde consentire di colpire bersagli lontani anche due o tre chilometri, per chi riesce a mirare a quella distanza.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©