Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I Nas: 37% di irregolarità nelle strutture controllate

Riso infestato da pesticida: maxisequestro a Vercelli


Riso infestato da pesticida: maxisequestro a Vercelli
06/07/2012, 10:07

VERCELLI – Maxi sequestro nel vercellese, dove i carabinieri del Nucleo antisofisticazione (Nas) di Torino hanno scoperto 90 tonnellate di riso trattato con un potente agro farmaco, solitamente utilizzato solo per la disinfezione di locali vuoti. Secondo gli investigatori, il riso era infestato da parassiti e il pesticida era stato utilizzato per eliminarli: ma la cosa che più preme è scoprire quanta quantità di riso sia stata già messa in commercio.
Questo nuovo episodio giunge a seguito di altre scoperte già compiute nei mesi scorsi. Quello di Vercelli, infatti, non è un caso isolato. Si intensifica con l’avvio della stagione estiva l’attività di controllo predisposta dai carabinieri dei Nas in sinergia con il ministero della Salute: nelle ultime settimane i carabinieri dei 38 Nuclei dislocati sul territorio nazionale hanno effettuato oltre 2.800 ispezioni nei confronti dell’intera filiera agroalimentare, dal settore produttivo a quelli della distribuzione e della ristorazione, rilevando irregolarità nel 37 per cento delle strutture controllate.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©