Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Traffico illecito di rifiuti: con lui indagate altre persone

“Riso Scotti”, agli arresti l’ad del gruppo Angelo Scotti


“Riso Scotti”, agli arresti l’ad del gruppo Angelo Scotti
07/06/2011, 15:06

ROMA – Angelo Scotti, presidente e ad del gruppo industriale “Riso Scotti Spa”, è agli arresti domiciliari da questa mattina. Questa misura di custodia cautelare rientra nell’ambito di un’inchiesta sullo smaltimento illecito di rifiuti: al centro dello scandalo che vede coinvolto il patron di “Riso Scotti Spa” vi è la centrale elettrica della Scotti a Pavia. Secondo l’accusa in tale struttura, al posto delle biomasse, venivano bruciati rifiuti di vario tipo, alcuni dei quali classificati come pericolosi.
L’ordinanza di arresti domiciliari riguarda anche altre tre persone coinvolte: da produttori di riso a gruppo industriale alimentare europeo. Oltre ad Angelo Scotti sono finiti ai domiciliari anche Andrea Raffaelli, funzionario del Gse. di Roma, Elio Nicola Ostellino, consulente esterno di Assoelettrica e Nicola Farina, commercialista di fiducia del Gruppo Scotti con studio in Milano. È stato, invece, trasferito in carcere Franco Centili, funzionario del Gestore dei Servizi Energetici - Gse di Roma. A tutti vengono contestati i reati di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti, truffa ai danni di ente pubblico, frode in pubbliche forniture, corruzione per atti contrari ai doveri dell’ufficio, ed altre condotte illecite, commessi nel territorio pavese e altrove nel periodo compreso tra gli anni 2005 e 2010. A carico degli stessi indagati, l’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro preventivo di somme di denaro ed altre utilità, per un valore equivalente ai profitti derivanti dalla commissione dei reati, pari a circa 17 milioni di euro.
Attualmente, “Riso Scotti” distribuisce i suoi prodotti in 60 Paesi nel mondo, e 5 continenti, potendo contare su solide partnership con valenti operatori locali. In Italia, il marchio Scotti è ormai sinonimo stesso di riso. Un risultato raggiunto grazie alla vasta commercializzazione dei prodotti oltre che per l’efficace comunicazione pubblicitaria, della quale lo storico testimonial Gerry Scotti è l’espressione familiare.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©