Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Risolto il caso del ferimento del titolare del deposito Algida di Giugliano


Risolto il caso del ferimento del titolare del deposito Algida di Giugliano
15/02/2012, 15:02

Gli agenti del Commissariato di P.S. “Giugliano-Villaricca”, dopo aver rintracciato, nella mattinata di lunedì, Francesco PIANESE, di 31 anni, perché destinatario di decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli, per il ferimento del titolare del deposito Algida, avvenuto il 1° febbraio u.s., hanno accertato anche le responsabilità nei confronti del fratello della vittima.

Ieri, infatti, Pasquale RUSSO, di 58anni, si è presentato spontaneamente dai poliziotti, dopo aver appreso di essere attivamente ricercato.

Gli agenti hanno notificato anche all’uomo un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli.

Il 58enne, presente quella mattina in cui PIANESE sparò con un fucile, nella circostanza, reagì rispondendo al fuoco, esplodendo almeno 5 colpi di arma da fuoco, con una pistola cal.7,65 illegalmente detenuta.

Dopo aver soccorso ed accompagnato in ospedale il fratello, si era dileguato.

I poliziotti, che già nelle primissime indagini avevano accertato la dinamica della sparatoria e le responsabilità dei partecipanti, tra l’altro legati da vincoli di parentela, non escludono che il vero obiettivo di PIANESE, potesse essere Pasquale RUSSO e non il fratello rimasto ferito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©