Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ritardo nell’avvio dei lavori, nuovo appello dei residenti della Starza di Nocera


Ritardo nell’avvio dei lavori, nuovo appello dei residenti della Starza di Nocera
14/10/2011, 09:10

I cittadini della zona Starza di Nocera Inferiore, area colpita lo scorso 10 novembre dall’ennesima esondazione del torrente Solofrana, chiedono di effettuare quanto prima i lavori di messa in sicurezza dei tratti di argini a rischio cedimento.

Rinnovano il loro appello all’assessore regionale alla protezione civile, Eduardo Cosenza, dopo che è stata disattesa la promessa di apertura del cantiere per il 10 ottobre. “Sappiamo che ormai è quasi tutto pronto – ci dicono i residenti della Starza – siamo in costante contatto con l’assessore provinciale Antonio Fasolino che ci aggiorna costantemente. Ma non ci sappiamo spiegare questi continui ritardi. Chiediamo che si proceda quanto prima con la gara d’appalto e si riesca così ad iniziare i lavori almeno per la fine di questo mese. Per noi ogni giorno è prezioso, basterebbe poca pioggia per rivivere l’incubo dell’esondazione. Non c’è piu’ tempo da perdere”. La paura dei residenti della Starza, dunque, è che con l’arrivo delle piogge si possa registrare l’ennesimo allagamento. “Lo scorso novembre abbiamo perso ogni cosa - scrivono – non potremmo piu’ superare una disgrazia del genere, né moralmente né economicamente. Per i tanti danni subiti non abbiamo infatti ricevuto alcun risarcimento. Chiediamo quanto meno di iniziare il prima possibile con la messa in sicurezza. Non vorremo mai trovarci a dire: è troppo tardi”.

E se a giorni non dovessero arrivare garanzie e certezze rispetto ai tempi, dalla Starza si dicono anche pronti a mettere in atto altre forme di protesta dopo quelle inscenate nei mesi scorsi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©