Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Macabra scoperta di alcuni passanti

Ritrovato cadavere lungo il fiume Ofanto: è mistero

Cadavere decomposto, impossibile il riconoscimento

Ritrovato cadavere lungo il fiume Ofanto: è mistero
31/08/2011, 09:08

CERIGNOLA - Poco prima delle venti della scorsa sera, è stato ritrovato il cadavere di un uomo sul letto del fiume Ofanto in località Ponte Zazza.
Alcuni passanti, nel corso di una passeggiaggiata, si sono trovati dinanzi alla macabra scoperta: un corpo che giaceva lungo il letto del fiume.
Immediatamente sono stati allertati i carabinieri della compagnia di Cerignbola che, intervenuti sul posto, hanno provveduto al recupero del cadavere.
Il corpo esanime era in avanzato stato di decomposizione e presentava, al momento del ritrovamento, un blocco di cemento, di circa 10 chili, legato alla vita con una corda.
Sembrerebbe che la morte sarebbe avvenuta alcuni giorni fa.
Non ci sarebbero segni di violenza sul cadavere trovato a pancia in giù.
Intanto, però, è giallo sulle cause della morte. Ancora non è chiaro se si tratti di un suidio o di un omicidio, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi.
Impossibile il riconoscimento dato l'avanzato stato di riconoscimento. Non sono stati ritorvati documenti o altri ogetti personali che potrebbero far risalire all'identità della vittima. Non risultano esserci state denuncie di scomparsa nei giorni precedenti.
In attesa i risultati dell'autopsia per ricostruire il momento della morte.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©