Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il nostro paese non ha un piano rifiuti

Rivellini, Italia sarà multata per la nave in Olanda


Rivellini, Italia sarà multata per la nave in Olanda
13/01/2012, 16:01

NAPOLI – Sulla spinosa questione rifiuti napoletani l’ultima parola spetta sempre a Karl Falkemberg, il commissario europeo dell’Ambiente che poco ha gradito la politica rifiuti della Giunta De Magistris, come anche la poca risolutezza della Giunta Caldoro in merito al termovalorizzatore. E in attesa che il consiglio regionale si esprima e vari finalmente un piano rifiuti di cui il Paese è sprovvisto agli occhi di Bruxelles l’europarlamentare Rivellini avverte: “ L’Italia sarà multata dall’Unione proprio per aver permesso che il sindaco di Napoli esportasse i rifiuti in Olanda. La nave Nordestein costerà cara ai Napoletani, ma costerà ancora di più agli Italiani. Il numero uno dell’ambiente europeo è stato chiaro, riferendosi ad una direttiva secondo la quale i rifiuti vanno categoricamente inceneriti dove si producono, e quindi ad Acerra, al massimo si poteva inviarli a Brescia, sede del più grande inceneritore europeo. Rivellini ha poi riferito sulla grande preoccupazione del commissario europeo circa la bomba ecologica rappresentata dalle 6 milioni di eco balle giacenti sul suolo campano, una vera e propria incognita anche su ciò che le balle contengono. Il ministro ha sottolineato che è fondamentale sapere dove sarà costruito l’altro inceneritore anche in considerazione della possibilità di avvalersi di fondi europei messi a disposizione proprio a tale scopo purché lo strumento sia regolato e rispecchi i parametri della Comunità Europea. Rivellini ha poi concluso sottolineando che è volontà del Ue di creare una linea comune per tutti i paesi aderenti all’Unione sui rifiuti e sulle percentuali di raccolta differenziata. L’Italia dovrà solo adeguarsi a questo standard e pretendere che funzioni in tutte le regioni.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©