Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Rivellini: Napoli peggiore città d’Italia per l’assistenza sanitaria


Rivellini: Napoli peggiore città d’Italia per l’assistenza sanitaria
03/10/2013, 11:16

NAPOLI - L’eurodeputato Enzo Rivellini ha diffuso la seguente nota: «L'Agenas (Agenzia nazionale per i Servizi sanitari) ha pubblicato la ricerca sull'attività sanitaria di ben 1440 ospedali pubblici e convenzionati per l’anno 2012. La classifica che è stata redatta in base a circa 40 indicatori (dalla mortalità per infarto a quella per interventi cardio-chirurgici o per ictus, dal tasso di parti cesarei a quello di operazioni in laparoscopia, ecc.) è terrificante per la nostra sanità. Fra i 5 peggiori ospedali italiani quanti sono i napoletani ? Ben tre e sono l’Azienda ospedaliera Universitaria Federico II, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Sun e l’Azienda Ospedale dei Colli. Al di là delle chiacchiere e dei bilanci questo dato afferma inequivocabilmente che il diritto all'assistenza a Napoli non è uguale a quello del resto d’Italia. Per questo scrivo al governatore Caldoro perché, se davvero i conti della sanità sono risanati, cosa che credo non sia vera, è il caso di affiancare ai “ragionieri” qualche buon manager che sappia evitare le figuracce della nostra sanità cittadina. Un ultima riflessione poi: le critiche che da anni muovo ai baroni dell’università (che continuano a sprecare risorse unicamente per difendere le proprie baronie) visto che i due Policlinici universitari sono per l’Agenas i peggiori d’Italia, vuoi vedere che sono sacrosante?». 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©