Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Riviera di Chiaia, poliziotti salvano famiglia da un incendio


Riviera di Chiaia, poliziotti salvano famiglia da un incendio
17/12/2011, 11:12

Questa notte, due poliziotti del Commissariato “San Ferdinando”, sono intervenuti in un appartamento di Via Riviera di Chiaia dove si era sviluppato un incendio ed hanno tratto in salvo due bambine e la loro madre paraplegica. Verso le 04.20, i poliziotti stavano transitando lungo Via Riviera di Chiaia quando all’altezza di Vico San Guido, hanno notato del fumo che veniva fuori da un appartamento situato al primo piano del vicoletto. Scesi immediatamente dall’autovettura, si sono avvicinati ed hanno visto che affacciata ad un altro balcone dello stesso appartamento c’era una bambina che chiedeva aiuto e che tra il denso fumo vi erano anche lingue di fuoco. A questo punto si sono fatti aprire il portone di ingresso dagli inquilini dello stabile e sono subito saliti al primo piano. La porta, dalla quale usciva già copiosamente del fumo nero era chiusa e con non poche difficoltà dopo numerose spallate sono riusciti a sfondarla. La prima stanza era già avvolta dalle fiamme. Le grida di richiesta di aiuto non consentivano tuttavia di individuare la posizione degli occupanti l’alloggio: la visibilità era ridotta al minimo a causa del denso fumo. Incuranti del pericolo, i due poliziotti si sono legati al viso delle asciugamani bagnate e si sono gettati tra le fiamme sino a raggiungere il balcone dove si erano rifuggiate due bambine. Queste ultime hanno però subito avvisato i poliziotti che all’interno dell’abitazione e completamente circondata dalle fiamme, c’era anche la loro madre, che a causa di un handicap era paralizzata dalla vita in giù e non era potuta mettersi in salvo. Nonostante presi dai primi sintomi da intossicazione da fumo e con gli occhi completamente irritati dallo stesso, i poliziotti sono ritornati tra le fiamme, hanno raggiunto la donna e dopo averla presa in braccio l’hanno portata insieme fuori dall’appartamento salvandole la vita. Consegnata la donna alle cure dei vicini, hanno quindi avvisato i Vigili del Fuoco ed indossando coperte bagnate hanno iniziato, per quanto potevano, a domare le fiamme con secchi d’acqua. Poco dopo sono arrivati i Vigili del Fuoco che dopo aver messo in sicurezza l’appartamento hanno potuto accertare che l’incendio era stato di origine accidentale. Tanto i poliziotti, quanto le tre persone salvate, hanno tutti riportato soltanto un’intossicazione dovuta all’inalazione dei fumi sprigionati dall’incendio. Sono stati quindi curati sul posto con ossigeno terapia non essendo stato necessario il ricovero ospedaliero.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©