Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Roberto Murolo, Capodanno: “ Merita molto più di una lapide “


Roberto Murolo, Capodanno: “ Merita molto più di una lapide “
18/01/2012, 14:01

“ Non presenzierò alla manifestazione della dedica della lapide, già posata da alcuni giorni sulla facciata del fabbricato al Vomero in via Cimarosa, 25, dove Roberto Murolo viveva, in occasione del centenario della sua nascita – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, promotore dell’evento su Facebook “ Centenario della nascita di Roberto Murolo” al link: http://www.facebook.com/events/253153664756741/ -. Mi risultano peraltro incomprensibili i motivi per i quali tale cerimonia si svolge il 18 gennaio, quando il maestro Murolo, notoriamente, come affermano le biografie, nacque il 19 gennaio, anche se fu dichiarato all’anagrafe il 23 dello stesso mese “.



“ Ho avuto modo di apprezzare Roberto Murolo nel corso dei tanti concerti da lui tenuti presso il TTC Vomero agli inizi degli anni ’80, facendo conoscere la canzone napoletana anche ai moltissimi giovani che frequentavano il circolo. Fu per questo che in occasione del primo premio annuale dedicato ad un altro grande napoletano, Alighiero Noschese, fu deciso di assegnarlo proprio a Roberto Murolo. Ricordo quella cerimonia con particolare commozione in quanto fui proprio io a chiamare sul palco il maestro per la consegna del premio ( foto allegata ) “.



“ Ritengo del tutto riduttivo a cento anni dalla nascita e a quasi 19 anni della morte del maestro, avvenuta il 13 marzo 2003, che gli venga dedicata solo una lapide. Io stesso ne proposi la posa, ma in occasione della commemorazione del secondo anniversario della morte, in attesa che, decorsi dieci anni, così come prevedono le disposizioni vigenti, gli si potesse intitolare una strada o una piazza importante della Città, per gli indubbi meriti acquisiti nell’ambito della conoscenza e della divulgazione della canzone napoletana in tutto il mondo “.



“ Proponevo anche – ricorda Capodanno - che al maestro Murolo venisse intitolato il Museo della canzone napoletana che doveva essere realizzato da parte delle istituzioni locali. Proposta che a tutt’oggi è rimasta solo sulla carta “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©