Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ROCCADASPIDE, IN MANETTE FABBRO CON LA PASSIONE PER LE ARMI


ROCCADASPIDE, IN MANETTE FABBRO CON LA PASSIONE PER LE ARMI
14/11/2008, 17:11

 

Blitz dei carabinieri a Roccadaspide, in manette un fabbro con la passione per le armi. Aveva una pistola calibro 32 infilata nella cinta dei pantaloni, pronta a sparare. Quando i carabinieri lo hanno bloccato all’interno della propria abitazione il 26enne C. S. non ha potuto far altro che consegnarsi nelle mani della giustizia. L' uomo è stato fermato e bloccato prima che mettesse mano alla semiautomatica, arma clandestina e priva di matricola. Lo stesso, immediatamente ammanettato, è stato trasferito presso la casa circondariale di Salerno con l’accusa di detenzione di armi clandestine. In casa del 26enne i carabinieri della stazione di Altavilla Silentina, diretti dal maresciallo Franco Salerno e coadiuvati dai colleghi di Roccadaspide agli ordini del maresciallo Antonio Mazzeo, hanno rinvenuto anche una decina di cartucce. Ma la cosa che più ha stupito i carabinieri è stata la pistola che il 26enne aveva addosso con il colpo in canna. Un’arma senza matricola, realizzata in maniera artigianale dallo stesso fabbro che aveva modificato una scacciacani in una pericolosissima pistola calibro 32. L’arma sequestrata sará ora sottoposta ad accurati accertamenti tecnico balistici al fine di verificare se sia stata utilizzata in episodi delittuosi che sono stati commessi in passato. Nei guai anche il fratello 22enne che è stato segnalato dai carabinieri alla prefettura di Salerno per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti. Il 22enne che abita insieme al fratello più grande, nell’ambito della stessa operazione, è stata sorpreso in possesso di circa un grammo di marjuana. 

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©