Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Roccarainola, spara per debiti di gioco: arrestato


Roccarainola, spara per debiti di gioco: arrestato
25/01/2011, 10:01

I carabinieri della compagnia di Nola hanno individuato a Roccarainola traendolo in arresto M.N., 35 anni del luogo,  già noto alle forze dell'ordine e ritenuto affiliato al clan camorristico “Di Domenico” operante nell’agro nolano, destinatario da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 24 gennaio dal tribunale di Nola per tentato omicidio, detenzione e porto illegale di arma e sparo in luogo pubblico commessi la sera del 17 gennaio. Durante indagini coordinate dalla procura di Nola i militari dell’arma hanno scoperto che alle 19.00 circa del 17 gennaio, a Roccarainola, per motivi connessi a consistenti debiti di gioco legati all’utilizzo di video poker in un circolo privato di Roccarainola, N.M. aveva tentato di uccidere la vittima, il 43enne M.F., tunisino, che non gli aveva restituito del denaro, sparandogli un colpo d’arma da fuoco da una vettura in movimento (senza colpirlo) mentre sostava nei pressi del suo negozio di abbigliamento sul corso Vittorio Emanuele insieme al figlio minorenne. L’arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©