Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rogo Città della Scienza, sequestrata intera area

Distrutti quattro capannoni su sei

.

Rogo Città della Scienza, sequestrata intera area
05/03/2013, 12:35

NAPOLI - Non è una giornata da ricordare per la città di Napoli. Due episodi nel giro di poche ore che hanno fatto tremare gli animi. Il secondo ancora più forte del primo. Ma anche questa volta, per fortuna, nessuna vittima, se non una città che perde un pezzo importante. Città della Scienza diventa città da ricostruire, forse, se ci sarà la volontà. Il museo napoletano andato in fiamme per cause ancora da accertare: distrutti tutti quattro padiglioni su sei, si è salvato anche il teatro “Le Nuvole”, luogo di rappresentazioni. Un rogo divampato all’improvviso, di cui si è accorto il custode della struttura. E’ lunedì, giorno di chiusura del polo, quindi nessuno dei 160 dipendenti è all’interno. Ancora sconosciute le cause del disastro che ha distrutto Città della Scienza, il polo scientifico interattivo e centro di formazione nato nel quartiere di Bagnoli, fortemente voluto da Vittorio Silvestrini, presidente della Fondazione Idis che gestisce l’istituzione. Al momento l’intera area è stata posta sotto sequestro dalla magistratura. Sul luogo è arrivata la polizia scientifica e il nucleo investigativo antincendio dei Vigili del Fuoco. “Bisogna fare un grande sforzo per ricostruire subito”, ha dichiarato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che ha aggiunto: “Per le modalità mi sembra che si tratti di un incendio doloso. E’ necessario accertare subito la verità”. 

Commenta Stampa
di Emmeggì Riproduzione riservata ©