Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In cinque anni 1500 vittime

Roma, è il ciclismo lo sport più rischioso sulla strada


Roma, è il ciclismo lo sport più rischioso sulla strada
27/04/2012, 18:04

ROMA - Sarebbe il ciclismo lo sport più rischioso sulla strada. A sancirlo è una statistica, secondo la quale sono 1.514 i ciclisti morti in 5 anni dal 2005 al 2010 con la media di 303 l'anno a causa di incidenti stradali. Alto anche il numero dei feriti nello stesso periodo: 70.840, alla media di 14.168 l'anno.
L’anno peggiore sarebbe stato il 2007, mentre è il 2008 l’anno in cui si registra un miglioramento ed il 2010 quello che segna una diminuzione netta di incidenti.
E’ l’associazione amici polizia stradale (Asaps), a lanciare un nuovo appello affinché la categoria dei ciclisti venga maggiormente tutelata. “Agli amministratori ricordiamo una parola d'ordine essenziale: più piste ciclabili, più protezione per i dueruotisti a pedale. Casco obbligatorio subito almeno fino a 14 anni. E comunque serve la semina di una cultura autoprotettiva fatta di casco, e giubbetti retroriflettenti insieme ad un uso delle luci che sia efficace”.
E domani, a Roma ai Fori Imperiali, il movimento Salvaiciclisti i sostenitori della ciclabilità urbana provenienti da tutta Italia s'incontreranno per chiedere città a misura di bicicletta.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©