Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

C'erano anche due bandiere, una del Pd e una di Casapound

Roma: 15 chili di letame scaricati davanti la sede del Pdl


Roma: 15 chili di letame scaricati davanti la sede del Pdl
06/05/2010, 21:05

ROMA - C'è da chiedersi quale possa essere l'oscuro significato simbolico del gesto di chi stamani ha scaricato, davanti alla sede del Pdl in via dell'Umiltà a Roma, 15 chili di sterco animale. All'interno del mucchio di letame sono state trovate anche una bandiera del Pd e una di Casapound. L'episodio è all'esame della Digos, ma per il momento appare probabile che il gesto sia collegabile agli scandali che hanno colpito diversi esponenti del Pdl, a cominciare dall'ex Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scaiola.
Non è la prima volte che questa arma viene utilizzata contro il Pdl. Già nel 2003 una cinquantina di persone dei centri sociali scaricarono davanti a Palazzo Grazioli, l'abitazione del premier, due bidoni di letame di 50 litri e uno da 30, con le conseguenze facilmente intuibili.

Aggiornamento delle ore 21.40

In giornata c'è stata la rivendicazione del gesto, fatta dal gruppo d'azione "daDa SpalMan". L'iniziativa si colloca nelle manifestazioni organizzate per oggi e domani contro l'incontro intitolato "Giovinezza al potere", organizzato per domani mattina da Casapound e da Blocco Studentesco, due organizzazioni di estrema destra (la seconda opera nell'università e si presenterà alle elezioni universitarie della settimana prossima). Il collettivo ha anche rilasciato un breve comunicato in cui spiega che questa iniziativa è stata fatta per "concimare le intelligenze e smascherare le ipocrisie. Un'azione dadaista metropolitana per risignificare le strade. Via dell'Umiltà. Paradossi della toponomastica! Il partito unico della libertà. Paradossi della politica!". Come si vede nel video, a portare a termine l'azione sono state una ventina di persone che hanno agito con rapidità e decisione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©